Come Fare i Capelli Mossi

I capelli ondulati, leggermente mossi o con ricci morbidi e naturali sono ormai molto di moda e sono spesso più ricercati rispetto ai ricci classici fitti e regolari che hanno un effetto un po’ innaturale e che ricordano quelli delle bambole.

capelli-mossi
capelli-mossi

Per ottenere questo tipo di acconciatura, oltre ai metodi classici come ad esempio i bigodini, possiamo ricorrere all’uso di una tradizionale piastra per lisciare i capelli. E’ importante però utilizzare un modello abbastanza sottile (Corioliss C1 Professional Styling Iron Carbon Fiber Edition) che sia facile da usare e leggero da maneggiare.

Ultimamente inoltre, sempre più piastre per capelli vengono appositamente studiate per poter creare styling sia lisci che mossi, si tratta delle piastre multifunzione che, grazie alla particolare forma arrotondata, permettono di creare in modo facile e veloce capelli mossi con un bell’effetto naturale senza bisogno di essere dei grandi esperti di “parrucco”. Tra i modelli più noti in questa categoria troviamo la Imetec Bellissima B9 300, Remington S6500 Sleek & Curl, e la  Severin HC 0614.

Bello, naturale e moderno, l’effetto mosso ottenuto con la piastra è anche un ottimo rimedio per dare volume ai capelli particolarmente sottili. Per ottenere risultati ottimali vi consigliamo di utilizzare un prodotto protettivo e volumizzante prima di procedere con l’acconciatura e di fissare una volta finito  con della lacca per mantenere la piega più a lungo.

Esistono diversi metodi per ottenere capelli mossi con la piastra e, a seconda del modello o del metodo utilizzato otterrete risultati differenti. In questa guida cercheremo quindi di illustrarvi come creare dei bei capelli mossi naturali con la piastra analizzando i diversi metodi e l’effetto ottenuto utilizzando le varie tipologie di piastre in commercio: piastra tradizionale e multi funzione. Mentre per l’utilizzo della piastra a onde vi invitiamo a consultare l’apposita guida si “Come Fare i Capelli Ondulati“.


Come Fare i Capelli Mossi con la Piastra – 1

Braun Sensocare ST780
Braun Sensocare ST780

Ma perché usare la piastra che notoriamente serve a stirare i capelli quando in commercio esistono gli appositi ferri arricciacapelli? La risposta è molto semplice: l’effetto mosso che si ottiene con la piastra è completamente diverso da quello ottenuto con gli arricciacapelli ed è più morbido e naturale. Inoltre la piastra per capelli è molto più diffusa nelle nostre case e rappresenta quindi un ottimo metodo per ottenere capelli mossi per chi non vuole comprare un vero e proprio arricciacapelli perché non lo sfrutterebbe abbastanza, o per chi vuole sperimentare senza per forza dover acquistare un nuovo elettrodomestico.

Che si tratti di una piastra tradizionale (Philips HP8333/00) o multifunzione (Remington S9500 Pearl) preferite un modello sottile e leggero che potrete maneggiare facilmente. Ottenere un effetto mosso naturale con la piastra è abbastanza semplice e uno dei metodi più diffusi è quello di girare la piastra mentre la si passa sulla ciocca in modo da imprimere un movimento circolare ai capelli come viene ben spiegato in questo video di Clio MakeUp.

Passiamo a vedere nel dettaglio come fare:

Occorrente:

  • pinze ferma capelli
  • becchi d’oca
  • spray termoprotettivo
  • spazzola
  • pettine a denti stretti
  • lacca o fissante per capelli

1-Dopo aver asciugato con cura i capelli sia sulle lunghezze che alla radice, spazzolateli accuratamente per eliminare eventuali nodi e applicate sulle lunghezze lo spray protettivo contro il calore.

2- Dividete i capelli in ciocche di circa 3 cm aiutandovi con il pettine e fissatele con le pinze i modo da poter lavorare su poche ciocche alla volta evitando di mischiarle.

3- Pettinate la ciocca e, partendo da quelle più in basso, mettetela nella piastra partendo dalla radice se volete ottenere un effetto mosso su tutta la lunghezza, o da metà se volete dare movimento solo alla parte finale dei capelli e alle punte.

4- Tirate la piastra per qualche cm e ruotatela su se stessa, verso il basso o verso l’alto a seconda della direzione che volete dare al riccio, girandogli intorno la ciocca, fate scorrere la piastra in modo fluido su tutta la lunghezza tenendo ben tesa la ciocca.

5- Aprite la piastra seguendo la direzione del boccolo e sistemate l’onda ottenuta con le dita.

6- Per un boccolo più definito una volta rilasciata la piastra fissate il riccio ottenuto con un becco d’oca e fatelo raffreddare così in modo da fissare l’arricciatura.

7- Una volta che i capelli si sono raffreddati fissate le onde con la lacca o con un altro fissante per capelli. Tenete lo spray abbastanza lontano dai capelli e vaporizzatelo in modo diffuso per non appiccicare le ciocche. In alternativa potete spruzzare il fissante sulle mani e tamponarlo sui capelli chiudendo i ricci su se stessi dal basso verso l’alto.

8- Per un effetto più morbido e naturale mettetevi a testa in giù e aprite delicatamente i boccoli con le mani scuotendoli.

Il procedimento è lo stesso sia anche usiate una piastra tradizionale  sia che ne utilizziate una multifunzione. La differenza è semplicemente che, nel caso di una piastra multifunzione, il procedimento risulterà più semplice perché le piastre riscaldanti di questi modelli hanno bordi smussati e arrotondati che aiutano a dare la forma alle ciocche. Anche la scocca esterna ha una forma arrotondata e aiuta anch’essa ad indirizzare i capelli e a dargli la forma adeguata.

 

Come Fare i Capelli Mossi con la Piastra – 2

capelli mossi
capelli mossi

Un altro metodo meno utilizzato, ma molto semplice e veloce per ottenere dei capelli mossi molto morbidi e naturali è quello di arrotolare i capelli intorno a due dita e chiudere il cerchio ottenuto tra le piastre o di attorcigliare le ciocche su se stesse.

Procedete come per il metodo precedente asciugando accuratamente i capelli e dividendoli in piccole ciocche. prendete una ciocca alla volta e, dopo aver eliminato eventuali nodi e grovigli con un pettine a denti fini, arrotolate i capelli intorno a due dita posizionandole a qualche centimetro dalla radice.

A questo punto chiudete il cerchio di capelli ottenuto tra le due piastre del vostro lisciacapelli e tenetelo in posizione qualche secondo. Trascorso il tempo necessario aprite la piastra e rilasciate dolcemente la ciocca aiutandovi con le dita o, per un effetto più marcato, fissate il cerchiolino di capelli con un becco d’oca e fatelo raffreddare in questa posizione prima di aprirlo e fissare il ricciolo ottenuto con la lacca.

In alternativa potete attorcigliare le ciocche su loro stesse stesse (come nella foto) e passare la piastra sulla lunghezza tenendola in posa per qualche secondo su ogni porzione di capelli.

L’effetto ottenuto con questo metodo assomiglierà più a quello delle onde naturali create con l’apposita piastra ad onde piuttosto che ad un boccolo vero e proprio.