10 Consigli per Utilizzare la Vostra Piastra

La piastra per capelli è uno strumento ormai molto diffuso nelle nostre case e talvolta quasi indispensabile per avere una capigliatura sempre perfettamente in ordine. negli ultimi anni le piastre per capelli hanno subito molti cambiamenti ed innovazioni grazie ai nuovi materiali e alle tecnologie sempre più sofisticate che permettono di ottenere risultati eccellenti e professionali.

piastre per capelli
piastre per capelli

La Moda cambia rapidamente e anche ai capelli è richiesto stare al passo con i tempi sfoggiando look sempre attuali ed impeccabili. Lunghissimi o corti, con o senza frangia, i capelli devono sempre risultare orditati e ben in piega con un bell’effetto compatto e lucente come appena usciti dal parrucchiere.

Ma come fare ad ottenere tali risultati senza rovinare i capelli e scongiurando il tanto temuto effetto crespo o l’elettricità statica? Le moderne piastre per capelli vengono in nostro aiuto offrendo soluzioni e modelli per ogni tipo di capello e per ogni necessità di messa in piega.

Ottenere risultati ottimali però può risultare più complesso di quanto si pensi ed è bene utilizzare la piastra nel modo corretto in modo da avere una piega perfetta senza rovinare i capelli. Vi proponiamo quindi alcuni consigli su come sfruttare al meglio la vostra piastra per capelli per ottenere capelli perfettamente lisci e non stressati già alla prima passata!


prodotti capelli
prodotti capelli

1- Curare la Salute dei Capelli

La prima regola d’oro per utilizzare la piastra senza il rischio di rovinare i capelli è quella di prendersene cura mantenendoli sani, forti e ben idratati. Avere capelli sani è infatti il punto di partenza per ogni buona acconciatura e ridurrà i rischi di rotture o bruciature legate al calore. Il calore rilasciato dalle piastre, ma anche banalmente quello del phon, danneggia i capelli poiché indebolisce e rovina la cuticola protettiva che ricopre i capelli rendendoli opachi ed esponendoli a rotture e alla formazione delle doppie punte.

Se la cuticola è sana e integra i capelli sono lucidi , morbidi e flessibili, le aggressioni esterne però, e in particolare modo il calore fanno sollevare le cellule della cuticola esponendo la corteccia del capelli quando questo avviene la cuticola non riflette più la luce ed i capelli diventano opachi, secchi al tatto e tendono ad aggrovigliarsi e spezzarsi facilmente.

Nonostante alcune tecnologie utilizzate dalle moderne piastre per capelli (tecnologia ionica, infrarossi, vapore, ceramica..) aiutino a minimizzare gli effetti negativi del calore sui capelli il problema non svanisce poiché le temperature utilizzate per stirare o modellare i capelli sono comunque molto elevate. Scegliere una buona piastra resta comunque fondamentale e, secondo la nostra opinione, è meglio orientarsi su quelle in ceramica con tecnologia ionica  o al vapore che risultano meno aggressive e offrono una protezione maggiore al capello.

Il passo successivo è quello di utilizzare prodotti specifici che aiutino i capelli a mantenersi sani e a contrastare le aggressioni prodotte dal calore. Preferite quindi uno stampo specifico per il vostro tipo di capelli con un buon potere idratante, usate sempre il balsamo e fatevi consigliare dal vostro parrucchiere di fiducia un buon trattamento rinforzante.
Per aiutare i capelli a mantenersi lisci riducendo il tempo di esposizione al calore della piastra, utilizzate un balsamo lisciante o un prodotto specifico per districare e lasciare i capelli. Questi prodotti formano una pellicola protettiva che protegge il capello dai danni ambientali e aiuta la piastra a scorrere più facilmente per stirarli alla perfezione già alla prima passata.

Per mantenere i capelli sani è comunque consigliato non ripassare la piastra più di 2 volte sulla stessa ciocca e limitarne l’utilizzo a una o 2 volte a settimana.

spazzola e phon
spazzola e phon

2- Asciugare Perfettamente i Capelli

Secondo punto fondamentale per una stiratura a regola d’arte è l’asciugatura dei capelli che dovranno essere perfettamente asciutti prima di procedere a lisciarli con la piastra. E’ infatti sconsigliassimo usare la piastra sui capelli bagnati perché lo sbalzo termico li brucia e rovina più facilmente.

Dopo aver lavato i capelli con shampoo e balsamo tamponateli bene con l’asciugamano e asciugateli. Se volete potete anche lasciarli asciugare naturalmente all’aria, ma l’ideale è asciugarli con spazzola e phon in modo da dare già una piega definita, proprio come fanno i parrucchieri in modo da limitare al minimo l’uso della piastra. Passare il phon in modo indiscriminato e senza l’aiuto di una spazzola renderà i capelli molto gonfi ed elettrici e per ottenere un’effetto liscio dovremo passare la piastra con una temperatura maggiore e per più tempo stressando i capelli ed aumentando il rischio di danneggiarli.

spray protettivo
spray protettivo

3- Utilizzare un Prodotto Protettivo Contro il Calore

Al fine di proteggere i capelli dai danni prodotti dal calore della piastra è consigliabile utilizzare prima dello styling un apposito prodotto protettivo ed idratante. In commercio sono disponibili tantissimi prodotti diversi ad azione termo-protettrice che permettono di proteggere e preservare a lungo la bellezza della nostra chioma. Che siano spray, creme o oli secchi poco importa, il punto fondamentale è che creino un film protettivo sui capelli per proteggerli dal calore lasciandolo lucidissimo e stirati alla perfezione.

La gamma di prodotti ad azione termo-protettrice in commercio è davvero vasta e si va da semplici spray protettivi da usare sul capello asciutto prima della lisciatura, a prodotti che hanno anche un’azione idratante da usare sui capelli sia asciutti che bagnati che penetrano nel capello apportando i necessari nutrienti. Semplici da usare, questi prodotti hanno solitamente una formulazione molto leggera, spesso a base di cheratina, che non appesantisce i capelli e che, oltre a proteggerli, li rende anche belli lucidi.

4- Passare la Piastra sui Capelli in Modo Lento e Costante

Quello che si diceva a proposito del calore e del suo effetto negativo sui capelli potrebbe indurre a pensare che il modo migliore per stirare i capelli sia quello di passare la piastra molto velocemente in modo da tenerla a contatto con i capelli solo per poco tempo. Sbagliato!

Il modo migliore per utilizzare la piastra e per ottenere risultati migliori e più duraturi è quello di farla scorrere lentamente e in modo costante su tutta la lunghezza della ciocca senza fermarsi e senza soffermarsi troppo su un punto particolare altrimenti si rischia di bruciare i capelli. In questo modo i capelli resteranno a contatto con la superficie della piastra solo per il tempo necessario e verranno stirati nel modo ottimale già alla prima passata. Si eviterà così di dover passare più volte sulla stessa ciocca, procedimento estremamente pericoloso e dannoso per la salute della nostra chioma.

I nuovi materiali impiegati per rivestire la superficie riscaldante, in particolare la ceramica e la tormalina, vengono in nostro aiuto poiché, essendo particolarmente lisci, permettono alla piastra per capelli di scorrere perfettamente sulle ciocche senza tirare o spezzare i capelli.

5- Evitare l’Uso di Lacche e Spume Prima dell’Utilizzo della Piastra

lacca
lacca

Un’altro errore comune che si fa quando si usa la piastra e che potrebbe danneggiare gravemente i vostri capelli è quello di utilizzare lacche o spume fissanti prima di procedere con la stiratura. Niente di più sbagliato!

In questo modo non solo i capelli non manterranno di più la piega desiderata, ma si appiccicheranno  tra loro e si bruceranno danneggiandosi gravemente. I prodotti fissativi dello stilino, come lacche e spume, infatti contengono alcol e altri prodotti infiammabili che a contatto con il calore prodotto dalla piastra si bruceranno bruciando anche i vostri capelli.

Che vogliate creare dei ricci o stirare i capelli effetto spaghetto ricordatevi di usare lo spray fissativo solo dopo l’utilizzo del ferro o della piastra. Una volta ottenuto l’effetto desiderato fate raffreddare i capelli e fissate la ciocca con un po’ di lacca vaporizzandola alla giusta distanza in modo da fissare la piega senza appiccicare i capelli.

Per aumentare la tenuta della stiratura o dei boccoli potete ricorrere ad altri tipi di prodotti appositi da usare dopo lo shampoo o sui capelli bagnati come ad esempio i prodotti liscianti che spesso svolgono anche un’azione protettiva. Fatevi consigliare dal parrucchiere il prodotto migliore per le vostre esigenze.

6- Passare la piastra non più di 2 volte per ciocca

Come abbiamo già visto al punto 2 e al punto 4 l’eccessiva esposizione dei capelli al calore rischia di rovinarli. Proprio per questo motivo è consigliabile passare la piastra non più di 2 volte su ciascuna ciocca. Non preoccupatevi, saranno più che sufficienti e l’effetto liscio perfetto sarà ugualmente garantito!

Le piastre per capelli di ultima generazione sono infatti molto più efficienti rispetto ai vecchi modelli: si scaldano rapidamente e stirano i capelli in modo eccellente già alla prima passata. Se volete essere certi di ottenere un effetto incredibilmente liscio, secondo la nostra opinione, è bene orientarsi verso un modello che offra una temperatura massima abbastanza elevata e che sia dotato della funzione Turbo Boot che serve per usare la piastra alla massima potenza.

7- Scegliere la Temperatura Ideale a Seconda del Tipo di Capelli

Remington S7200 Wet2Straight
Remington S7200 Wet2Straight

La temperatura della piastra è uno degli elementi fondamentali, e probabilmente il più importante, per lisciare i capelli nel migliore dei modi evitando danni e bruciature. La maggior parte delle piastre per capelli in commercio sono dotate di un regolatore di temperatura che permette di scegliere quella più adatta al nostro tipo di capelli. Versatili e migliori per essere usate da più persone, le piastre con temperatura regolabile sono da preferire a quelle con temperatura fissa che utilizzano una temperatura abbastanza elevata e pertanto sono sconsigliate a chi ha capelli fini, delicati o rovinati.

Solitamente compresa tra i 120º e i 240º C, la temperatura delle piastre per capelli può essere regolata tramite una semplice rotella numerata o, nei modelli più evoluti, tramite uno schermo a LED o digitale. In ogni caso è bene utilizzare sempre la temperatura più adatta al proprio tipo di capelli per evitare di rovinarli o di non lisciarli nel modo ottimale. Riportiamo di seguito una tabella con le temperature consigliate per i diversi tipi di capelli:

TemperatureTipi di Capelli
120º - 160º CCapelli sottili, sensibili, decolorati
160º - 200º CCapelli normali, sani, colorati o ondulati
200º - 235º CCpelli spessi, ricci o molto crespi

8- Lavorare su Ciocche Sottili 

Un altro piccolo trucchetto per ottenere una stiratura perfetta con la vostra piastra per capelli è quello di dividere i capelli in ciocche abbastanza sottili di circa 3 cm di larghezza. In questo modo tutta la ciocca resterà ben a contatto con le piastre riscaldanti che rilasceranno il calore in modo omogeneo sui capelli lisciandoli in modo uniforme già alla prima passata.

Se si usano invece ciocche troppo larghe e spesse si rischierà di avere capelli lisciati in modo non uniforme poiché la parte più interna della ciocca, essendo più isolata dal calore e non a contatto diretto con la piastra, rimarrà stirata malamente richiedendo ulteriori passaggi che esporranno i capelli ad un maggior rischio di danni.

9- Evitare di Avvicinarsi Troppo alla Radice dei Capelli

Quando si stirano i capelli la posizione ideale per posizionare la piastra è a pochi centimetri dall’attaccatura in modo da riuscire a lisciare nel migliore dei modi la lunghezza senza danneggiare il cuoio capelluto. Evitate di avvicinarvi troppo alla radice perché in questo caso correte il rischio di scottarvi, sia perché la cute potrebbe entrare accidentalmente in contatto con la piastra calda, sia perché il calore prodotto è comunque molto elevato e potreste scottarvi danneggiando anche le radici dei capelli.

Il rischio è più elevato quando si utilizza una piastra a vapore perché se non fate attenzione il vapore fuoriuscito dalla piastra potrebbe scottarvi.

 

10- Aiutarsi con un Pettine Durante la Stiratura

pettine
pettine

Per un risultato ancora migliore e più rapido consigliamo infine di usare un pettine contemporaneamente alla piastra in modo da accompagnare la ciocca e allo stesso tempo dividere i capelli. In questo modo i capelli saranno più facili da gestire, non svolazzeranno in giro ed eviteranno di attorcigliarsi intorno alla piastra.

  • matteo

    Salve redazione,
    Quale macchina da caffè tra la Delonghi Dedica e la Delonghi Scultura ritenete che faccia il caffè migliore? Grazie

    • Migliori On-Line

      Buongiorno Matteo,

      entrambe le macchine da caffè da lei menzionate fanno un ottimo caffè e anche il cappuccino, avendo entrambe la qualità di erogare caffè sempre molto caldo e cremoso grazie all’apposito filtro “crema” e al cappuccino system, e funzionando sia con il caffè in polvere già macinato che con le cialde ESE. Di conseguenza le suggeriamo di scegliere il suo apparecchio in base alla lunghezza del caffè che lei preferisce: se la cosa non è rilevante e mira all’estetica suggeriamo la De’ Longhi Scultura, ma se ci tiene a regolare la lunghezza del caffè suggeriamo la De’ Longhi Dedica che, grazie al sistema Flow-Stop, le permetterà di regolare la lunghezza del caffè come più la aggrada (oltre ad occupare anche meno spazio). Altro vantaggio della De’ Longhi Dedica è il sistema Thermo-Block, con cui i tempi di riscaldamento dell’acqua sono veramente irrisori.
      Sperando di esserle stati d’aiuto,
      le auguriamo buona giornata.