Piastra a Vapore

Le piastre per capelli non sono tutte uguali e, soprattutto negli ultimi anni si sono molto evolute sviluppando tecnologie sempre nuove ed efficaci sia per stirare i capelli in modo duraturo sia per proteggerli dal calore evitando danni e rotture.

L'Oreal Steam Pod
L’Oreal Steam Pod

Tra le tecnologie migliori e più delicate sui capelli troviamo quella a vapore. Inizialmente usate solo nei saloni da parrucchiere, le piastre a vapore sono ora molto diffuse e vengono prodotte da molti marchi diversi (Babyliss, L’Oreal, Rowenta).

A differenza di quello che si potrebbe pensare l’utilizzo del vapore durante la stiratura dei capelli non solo permette di proteggerli ed idratarli, ma regala anche una lisciatura perfetta più duratura e resistente agli agenti atmosferici.

Tipologie di Piastre a Vapore

Ma come funzionano le piastre a vapore e quali tipologie sono disponibili in commercio? Iniziamo subito col dire che esistono due tipi diversi di piastre a vapore: quelle con serbatoio interno (BaByliss ST395E iPro 230 Steam) e quelle con serbatoio esterno (L’Oreal Steam Pod). Le seconde riprendono esattamente il funzionamento delle piastre a vapore di parrucchieri e si avvalgono di un serbatoio esterno dove viene messa l’acqua che poi, sotto forma di vapore, viene portata alla piastra tramite un tubicino, e rilasciata sui capelli tramite appositi fori.

Questi modelli, come ad esempio la  L’Oreal Steam Pod, sono più professionali  e si differenziano da quelli dei saloni solo per le dimensioni del serbatoio che in questo caso sarà più piccolo perché non dovrà essere usato in modo continuato su tante persone diverse. Le piastre a vapore con serbatoio interno sono comunque molto valide anche se leggermente meno capienti, il pregio di questi modelli è l’ingombro inferiore che rende più facile portare la piastra a vapore anche in viaggio.

Come Funziona la Piastra per Capelli a Vapore?

BaByliss ST395E iPro 230 Steam_5
BaByliss ST395E iPro 230 Steam_5

A prescindere dal modello, il funzionamento delle piastre a vapore è più o meno sempre lo stesso. Il vapore prodotto viene diffuso sui capelli attraverso piccoli fori che si trovano davanti alle piastre riscaldanti.

I capelli, che sono composti in parte d’acqua, assorbono il vapore che va ad idratarli dall’interno e restano quindi più morbidi, protetti e in piega più a lungo poiché il vapore assorbito li rende meno soggetti a subire l’umidità esterna.

Successivamente le piastre riscaldanti mentre passano sulla ciocca, asciugano i capelli lisciandoli perfettamente. Questo tipo di stiratura è molto più efficace e al tempo stesso delicata rispetto a quella delle piastre tradizionali e, pertanto, è più indicata non solo per chi ha capelli delicati e fragili, ma anche e soprattutto per chi ha chiome ribelli con capelli molto ricci e crespi che resteranno lisci più a lungo.

Quando si utilizza una piastra a vapore è importante ricordarsi di passarla sui capelli molto lentamente in modo che i capelli abbiano il tempo per assorbire correttamente il vapore e che le piastre riscaldanti riescano ad asciugarli nel modo corretto.

Per saperne di più, per scoprire come utilizzare al meglio le piastre a vapore e per paragonarle alle altre tecnologie disponibili consultate la nostra guida sulle diverse “Tipologie di Piastre per Capelli”.

  • Marcel P.

    Io l’ho comprata ed è stata una grossa delusione, caffè pessimo con le cialde, un po meglio con il caffè sfuso. Da dimenticare.

    • Rosa Di Martino

      L ho comprata ed e ottima sia con cialde che con caffe sfuso prova a cambiare cialde